Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

Dalla Francia

quiltare una rosa con il BSR con petali in pizzo

Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

Materiale

  • Tessuto idrosolubile
  • Telaio da ricamo in legno
  • Filo da ricamo in diverse tonalità di rosa
  • Filo da ricamo verde per le foglie e le giunture
  • Cotone perlato verde
  • 1 riquadro di lino leggermente più grande delle dimensioni del progetto finito 50 cm x 50 cm
  • Stoffa per le foglie
  • Stoffa per il retro
  • Imbottitura
  • Stabilizzatore a strappo
  • Spray adesivo temporaneo
  • Piccole forbici affilate
  • Pennarello marcatore lavabile
  • Matita
  • Ago da ricamo 75/11 – 90/14
  • Spilli

Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

  1. Tracciare il disegno della rosa sul tessuto idrosulubile e fissarlo sul telaio.

Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

  1. Utilizzare il BSR per coprire completamente la superficie del disegno con il filo rosa chiaro anche all'interno dei contorni (dopo lo scioglimento del tessuto, rimarrà solo il filo)

  1. Continuare allo stesso modo con le diverse gradazioni di filo rosa per creare un effetto ombreggiato

Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

  1. Su un ritaglio di lino, riprodurre il disegno, eliminando i petali. Adottando la tecnica dell'appliqué al rovescio, cucire il tessuto idrosolubile in corrispondenza delle aree del disegno. Utilizzare il piedino premistoffa n.20 in modo da visualizzare perfettamente l'area di cucito e selezionare il punto n.45 sulla BERNINA 440

  1. Immergere in acqua il motivo riportato su lino per rimuovere il tessuto idrosolubile. Lasciare asciugare, poi stirare.

Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

  1. Applicare le foglie e la nervatura centrale (sempre con il punto n.45). -Ricamare le nervature più piccole a mano, con cotone perlato, utilizzando un punto stretto.

  1. Preparare gli strati del quilt aggiungendo l'imbottitura (lasciando fuori i petali) e il retro usando uno spray adesivo temporaneo.

  1. Utilizzando di nuovo il BSR, riempire con la tecnica stipple tutta l'appliqué al dritto e al rovescio.

  1. Successivamente, tagliare il tessuto in eccesso dal retro, tagliare il riquadro e chiudere il lavoro.

Bild: 10 anni BSR - Carole Massard

Carole Massard - Francia

Vivo a La Cadiere d’Azur, nel sud della Francia. Lavoro come contabile per una piccola azienda locale e negli ultimi 25 anni ho coltivato la mia passione per il ricamo e il quilting. Sto cercando di conciliare sempre di più questi hobby e, da quando ho acquistato la mia BERNINA aurora 440, riesco a farlo anche a macchina In passato, quiltavo sempre con il piedino da ricamo, mi trovavo bene e, ricorrendo al pedale, sentivo di avere il controllo sulla mano libera. Dopo aver ascoltato il mio rivenditore, che insisteva affinché utilizzassi il BSR, ho provato a usare il piedino premistoffa trasparente e poi il piedino premistoffa semi-aperto. Inizialmente il risultato era meno regolare rispetto al piedino da ricamo, ma, progressivamente, ho notato che i punti erano sempre più uniformi e che potevo realizzare lavori molto più complessi. Con il BSR, ho la libertà di guidare il lavoro solo con le mani e raggiungere la perfezione. Oggi non tornerei più indietro al piedino da ricamo.

Perché adoro il regolatore del punto BERNINA

  1. La lunghezza regolare dei punti anche su piccoli lavori
  2. Il controllo totale e il fatto di non dover lavorare con il comando a pedale
  3. L'effetto uniforme dei punti per realizzare il pizzo a macchina